periodo di crisi

terribile, questo periodo. Non riesco più a dipingere, non ne ho il tempo né le forze. La scuola sta andando in maniera schizofrenica -definizione orribile ma veritiera – : hanno intervistato i ragazzi del mio laboratorio di informatica – e me, e la preside che non c’entrava niente – alla Televisione di Stato :-))). Rai Educational1 ha trasmesso ieri l’intervista. … Continua a leggere

Trucchi e propositi

Se c’è un post personale è questo. Penso al lavoro lasciato a mezzo e progetto. Innanzitutto la parte inferiore è troppo definita, dovrò confondere parecchio le forme. Il momento di definire e di aggiungere è ancora lontano, creare lo sfondo è come creare il rumore di sottofondo, è il tono generale: d’altronde lo scopo è apppunto quello di rappresentare la … Continua a leggere

Si ricomincia?

Lunedì 22 gennaio 07 Ebbene si, si ricomincia. E’ tornata la voglia di dipingere e pazienza se la cosa interessa solo ad una persona fra sei miliardi. D’altra parte questo è un blog strettamente personale, al quale nessuno è invitato. Ho terminato il 100×100 che era sul cavalletto da oltre un anno e mi sembra di poter essere soddisfatto. Non … Continua a leggere

sera d’autunno

E’ domenica, dovrei correggere un malloppo di compiti e non mi va. Stavolta non ho neppure la scusa che i ragazzi scrivono male: a furia di esercitarsi scrivono tutti in maniera comprensibile a parte il cingalese bocciato che non so come recuperare e che scrive in maniera random. Alcuni scrivono decisamente bene per essere dei ragazzi e in uno mi … Continua a leggere

Troppo breve l’estate

troppo breve per fare tutto ciò che volevo. In realtà, complice il cattivo tempo e la nostra pessima organizzazione (familiare) non sono riuscito a fare praticamente nulla. Pazienza, mi restano alcune ore prima di domani e cercherò comunque di cominciare. Ho deciso di risparmiare le forze su quello che facevo a scuola, di limitarmi a seguire ciò che fanno gli … Continua a leggere

non ero andato via

ero troppo occupato o meglio troppo stanco. Adesso sono di nuovo in ferie – ferie si fa per dire, vado ancora a scuola ma sto semplicemente mettendo a posto l’aula di informatica – e mi sento nuova voglia di fare. Rifletto piuttosto sui limiti stretti di quello che faccio. Come inventore di videogiochi sono chiaramente un dilettante (oggi i videogiochi … Continua a leggere

da quanto tempo

scrivo di corsa, ho cento altre cose da fare, ma in fondo una novità c’è, anzi due: 1) ho ricostruito il percorso non facilissimo per entrare in questo maledetto blog (splinder è più intuitivo, ma lo uso per annotare il mio lavoro vero e non me ne danno due) 2) sto provando – cosa mai avvenuta da anni – desiderio … Continua a leggere

4 settembre

Ho portato avanti bene il lavoro sul programma di lettura, che ora funziona abbastanza. Non ho fatto nulla per il programma che scrive poesie né per la programmazione del laboratorio di videogiochi.  Lavoro analisi cicli produttivi: giorgio dice che dobbiamo cominciare a mettere il tutto in ipertesto. Per ora debbo vedere di progettare una homepage ed una pagina – tipo … Continua a leggere

secondo giorno

Chiara è tornata da Torino, città che le era sconosciuta – e lo è tuttora a me. In sei o sette ore è andata, ha trovato una casa da affittare, ci ha sistemato la sua roba ed è tornata col primo treno. Tanto il lavoro comincia il primo settembre ed è inutile stare lì a ciondolare, dice. Così ciondolerà qui. … Continua a leggere